archive-info.com » INFO » C » CIAOAMORE.INFO

Total: 71

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • 5 consigli per separarsi bene | Ciao Amore Blog
    e la mediazione familiare sono i percorsi che privilegiano la coresponsabilità dei coniugi nella presa delle decisioni 5 cercare di capire quali sono state le nostre responsabilità per la fine del rapporto evitando di puntare sempre il dito contro qualcun altro Così non ripeteremo gli stessi sbagli nelle prossime avventure From Senza categoria No comments yet Fare clic per cancellare la replica Leave a Reply Name obbligatorio Email obbligatorio Website Comment Note XHTML is allowed Your email address will never be published Subscribe to this comment feed via RSS cloud conflitto coniugale corso per single crisi di coppia divorzio divorzio collaborativo divorzio consensuale genitori separati mediazione famiiare self help book separazione Articoli recenti Ciao Amore ad Ancona Evento Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore ad Ancona Mamma e papà non si amano più Categorie Divorzio collaborativo mediazione familiare recupero del rapporto Senza categoria separazione consensuale single terapia di coppia Chi siamo Separarsi o continuare a stare insieme La decisione non è facile E un momento in cui diventa difficile fare delle scelte ragionate se si è guidati dall ansia dalla paura dai sensi di colpa e dai rancori Ciao Amore

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=9 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Il tarlo della gelosia | Ciao Amore Blog
    rispetto al presunto tradimento maggiormente si conferma la diffidenza dell altro Si può dire che il geloso ama il suo oggetto d amore ma ritiene impossibile un rapporto di reciproco amore Le dimostrazioni di tale amore sono sempre fallaci destinate al fallimento In tale circolo vizioso difficilmente sembra possibile una soluzione e allora le forme di controllo diventano continue si spia l altro attraverso i messaggi sul telefonino o su facebook altre volte si costruiscono nella fantasia dei veri e propri romanzi anche all oscuro del partner vittima inconsapevole di tali fantasie Insomma sembra che di quello che comporta l amore ovvero lo scambio il confronto reciproco la costruzione di un progetto in comune rimanga ben poco Molto spesso la gelosia è sostenuta da una profonda sfiducia nella propria identità Si comprende bene quanto sia difficile prendere le distanze da tali vissuti per poter ritrovare una propria sicurezza psicologica che non sia ancorata sulla paura dell abbandono Paura che è resa reale in quanto retta da fantasie che non ammettono disconferme In tal senso possiamo dire che il geloso è in preda ad una sorta di delirio in quanto riscontri della realtà non hanno molta validità e l unico aspetto pregnante rimane la propria fantasia di essere messa da parte per un altra persona Il geloso soffre terribilmente a causa di questo incessante lavoro della mente che lo porta a vivere la relazione amorosa come un vero e proprio tormento senza pace Ma senza pace è anche la relazione che costituisce con l altro poiché l amore geloso è un amore pieno di pretese La pretesa principale è la richiesta di rassicurazioni sulla propria identità sulla propria capacità attrattiva verso l altro Tutto ciò è destinato al fallimento poiché nessuno può fornirci quella sicurezza e a nulla valgono le promesse

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=6 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Divorzio e salute | Ciao Amore Blog
    vita di coppia sia duratura e felice Diversamente un esperienza matrimoniale negativa e problematica compromette il nostro benessere psicofisico I single corrono un rischio minore di ammalarsi in modo serio e come loro anche quanti hanno la fortuna di vivere per sempre accanto alla persona giusta A tutti gli altri il consiglio dell esperto e di lavorare sodo affinché il matrimonio funzioni e sia duraturo a meno che non si tratti effettivamente di una relazione distruttiva come ha dichiarato Christine Northan di Relate la principale organizzazione britannica dedicata alla consulenza di coppia Ciao Amore nasce con quest idea E la prima ed unica organizzazione in Italia che accompagna e sostiene le coppie in crisi o anche il singolo nel percorso di recupero del rapporto con l aiuto dei psicoterapisti di coppia e i counselor quando questo sia possibile Ma anche nel caso contrario quando si decide di separarsi lo si può fare in modo responsabile e costruttivo tenendo in mente l importanza del benessere psicofisico di tutta la famiglia From Senza categoria No comments yet Fare clic per cancellare la replica Leave a Reply Name obbligatorio Email obbligatorio Website Comment Note XHTML is allowed Your email address will never be published Subscribe to this comment feed via RSS cloud conflitto coniugale corso per single crisi di coppia divorzio divorzio collaborativo divorzio consensuale genitori separati mediazione famiiare self help book separazione Articoli recenti Ciao Amore ad Ancona Evento Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore ad Ancona Mamma e papà non si amano più Categorie Divorzio collaborativo mediazione familiare recupero del rapporto Senza categoria separazione consensuale single terapia di coppia Chi siamo Separarsi o continuare a stare insieme La decisione non è facile E un momento in cui diventa difficile fare delle

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=4 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Feed aggregator | Ciao Amore
    dirsi ciao senza rancori Ne parleremo stasera su èTV h 21 30 e sabato h 7 30 e 23 30 a Punti di Vista il talk show delle Marche In studio l Avvocato Giorgia Camerata la Consulente familiare Giordana Camerata la Sessuologa Marianna Agostinelli Vi aspettiamo Evento Ciao Amore a Palermo Blog Lun 17 11 2014 16 18 E quattro Dopo Roma Ancona e Matera arriva anche a Palermo Ciao Amore la più importante agenzia di divorce planning d Italia che offre assistenza alle coppie intenzionate a divorziare separarsi oppure recuperare un rapporto in crisi Mercoledì 19 novembre alle 18 00 l agenzia presenterà a Palazzo Brunaccini la nuova sede palermitana di via Benedetto Civiletti 9 tel 091 320270 palermo ciaoamore info Interverranno la fondatrice Milena Stojkovic e le tre avvocatesse palermitane responsabili dell attività di Ciao Amore in Sicilia Olga Niutta Alessandra Indovina e Maria Grazia Alfano Per l occasione seguita da un cocktail Milena Stojkovic presenterà al pubblico palermitano anche il suo libro Allora ciao Divorziare senza farsi troppo male scritto con Camilla Galeota avvocato esperta in diritto di famiglia Edizioni De Agostini Ultima dal Blog Ciao Amore ad Ancona Evento Ciao Amore a Palermo continua Vai al

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/aggregator/note-legali (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Nuova sede di “Ciao Amore” a Matera | Ciao Amore Blog
    ha ancora un valore da gestire con umanità senza accanimento con terzietà e con serietà portando avanti quel modello di diritto collaborativo auspicabile quando ci si occupa di famiglie e minori Contattateli via email ciaoamorematera gmail com oppure telefonicamente 39 380 7904641 From Divorzio collaborativo One Comment marianna permalink sto per divorziare da mia suocera vi prego aiutatemiiiiii Replica Fare clic per cancellare la replica Leave a Reply Name obbligatorio Email obbligatorio Website Comment Note XHTML is allowed Your email address will never be published Subscribe to this comment feed via RSS cloud conflitto coniugale corso per single crisi di coppia divorzio divorzio collaborativo divorzio consensuale genitori separati mediazione famiiare self help book separazione Articoli recenti Ciao Amore ad Ancona Evento Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore a Palermo Nuova sede di Ciao Amore ad Ancona Mamma e papà non si amano più Categorie Divorzio collaborativo mediazione familiare recupero del rapporto Senza categoria separazione consensuale single terapia di coppia Chi siamo Separarsi o continuare a stare insieme La decisione non è facile E un momento in cui diventa difficile fare delle scelte ragionate se si è guidati dall ansia dalla paura dai sensi di colpa e dai

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=185&replytocom=78547 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Non ci capiamo più! Il blocco della comunicazione all’interno della coppia | Ciao Amore Blog
    ci si sforza di comprenderli senza rendersi conto che si interpreta quando non si dispone di dati sufficienti e senza accorgersi che il lavoro di interpretazione ciascuno lo fa con se stesso ragionando dissertando decodificando appunto interpretando i messaggi ricevuti dall altro Ma tutto ciò non è comunicazione Farò un esempio chi mai si è posto il problema di interpretare le indicazioni di un termometro per la temperatura ambientale Perchè quindi dovremmo farlo nella comunicazione Per comunicare bisogna essere almeno in due Quindi comunicare è avere un rapporto interpretare è ragionare a proposito di un rapporto In questa fase meccanismi principali che vengono utilizzati sono la selezione dei dati percepibili l interpretazione dei dati percepiti Analizziamo ora le componenti del messaggio che sono l atteggiamento 65 il testo 15 ed il tono della voce 20 Le componenti non verbali del messaggio vengono molto spesso trattate come accessori ma da come potete ben notare non è assolutamente così Pensiamo un attimo ad un espressione del tipo un mascalzone un vero bastardo Possono esser facilmente trasformate in lusinghiere testimonianze di ammirazione stima e simpatia solo associando a queste un tono idoneo ed un opportuno atteggiamento altrettanto facilmente possono essere caricate di odio e disprezzo fino ad arrivare ad essere ingiurie da lavare con il sangue E fondamentale che per cercare di ottenere l effetto desiderato le componenti sia verbali che non esprimano lo stesso contenuto Tornando all esempio precedente se dico ad una persona sei un deliquente con atteggiamento aggressivo tono di voce irato e parolo offensive il 100 del messaggio totale sarà uguale ad aggressività Ben diverso se l atteggiamento fosse rilassato ed il tono della voce flebile Parte 3 L ASCOLTO Un altra componente essenziale nella comunicazione corretta è il problema dell ascolto Altra cosa strana penserete E statisticamente provato che arriva a destinazione solo una piccolissima percentuale di quello che diciamo Ciò per diverse dinamiche un livello di attenzione non costante mancanza di interesse nell argomento o in chi parla anche il modo in cui l altro comunica stanchezza distrazione etc La componente più interessante però è una sorta di schema filtro che inconsciamente poniamo tra noi e la comunicazione dell altro Pensiamo un attimo di incontrare la classica vicina poco gradita tanto per non usare un espressione più colorita non possiamo sempre farcela alla larga qualche volta dobbiamo darle bada fingendo per giunta interesse Automaticamente però ci poniamo in una situazione di non ascolto Ci diciamo chissà che idiozie starà per dire sicuramente non mi interessa e non ascolteremo al massimo ci limiteremo ad annuire qualche volta con il capo Cosa è riuscita a comunicarci la vicina Quanto di quel messaggio è pervenuto a noi Altri esempi di filtri possono essere mi interessa Le solite cose Nel rapporto coniugale potrebbe essere ecco ora mi parla del suo lavoro di sua madre sempre le solite cose sa che non mi interessa ma non posso sempre dirglielo devo far finta di ascoltare altrimenti si arrabbia Vediamo ora alcune asserzioni tipiche

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=165&replytocom=58709 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Non ci capiamo più! Il blocco della comunicazione all’interno della coppia | Ciao Amore Blog
    ci si sforza di comprenderli senza rendersi conto che si interpreta quando non si dispone di dati sufficienti e senza accorgersi che il lavoro di interpretazione ciascuno lo fa con se stesso ragionando dissertando decodificando appunto interpretando i messaggi ricevuti dall altro Ma tutto ciò non è comunicazione Farò un esempio chi mai si è posto il problema di interpretare le indicazioni di un termometro per la temperatura ambientale Perchè quindi dovremmo farlo nella comunicazione Per comunicare bisogna essere almeno in due Quindi comunicare è avere un rapporto interpretare è ragionare a proposito di un rapporto In questa fase meccanismi principali che vengono utilizzati sono la selezione dei dati percepibili l interpretazione dei dati percepiti Analizziamo ora le componenti del messaggio che sono l atteggiamento 65 il testo 15 ed il tono della voce 20 Le componenti non verbali del messaggio vengono molto spesso trattate come accessori ma da come potete ben notare non è assolutamente così Pensiamo un attimo ad un espressione del tipo un mascalzone un vero bastardo Possono esser facilmente trasformate in lusinghiere testimonianze di ammirazione stima e simpatia solo associando a queste un tono idoneo ed un opportuno atteggiamento altrettanto facilmente possono essere caricate di odio e disprezzo fino ad arrivare ad essere ingiurie da lavare con il sangue E fondamentale che per cercare di ottenere l effetto desiderato le componenti sia verbali che non esprimano lo stesso contenuto Tornando all esempio precedente se dico ad una persona sei un deliquente con atteggiamento aggressivo tono di voce irato e parolo offensive il 100 del messaggio totale sarà uguale ad aggressività Ben diverso se l atteggiamento fosse rilassato ed il tono della voce flebile Parte 3 L ASCOLTO Un altra componente essenziale nella comunicazione corretta è il problema dell ascolto Altra cosa strana penserete E statisticamente provato che arriva a destinazione solo una piccolissima percentuale di quello che diciamo Ciò per diverse dinamiche un livello di attenzione non costante mancanza di interesse nell argomento o in chi parla anche il modo in cui l altro comunica stanchezza distrazione etc La componente più interessante però è una sorta di schema filtro che inconsciamente poniamo tra noi e la comunicazione dell altro Pensiamo un attimo di incontrare la classica vicina poco gradita tanto per non usare un espressione più colorita non possiamo sempre farcela alla larga qualche volta dobbiamo darle bada fingendo per giunta interesse Automaticamente però ci poniamo in una situazione di non ascolto Ci diciamo chissà che idiozie starà per dire sicuramente non mi interessa e non ascolteremo al massimo ci limiteremo ad annuire qualche volta con il capo Cosa è riuscita a comunicarci la vicina Quanto di quel messaggio è pervenuto a noi Altri esempi di filtri possono essere mi interessa Le solite cose Nel rapporto coniugale potrebbe essere ecco ora mi parla del suo lavoro di sua madre sempre le solite cose sa che non mi interessa ma non posso sempre dirglielo devo far finta di ascoltare altrimenti si arrabbia Vediamo ora alcune asserzioni tipiche

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=165&replytocom=61066 (2016-04-24)
    Open archived version from archive

  • Non ci capiamo più! Il blocco della comunicazione all’interno della coppia | Ciao Amore Blog
    ci si sforza di comprenderli senza rendersi conto che si interpreta quando non si dispone di dati sufficienti e senza accorgersi che il lavoro di interpretazione ciascuno lo fa con se stesso ragionando dissertando decodificando appunto interpretando i messaggi ricevuti dall altro Ma tutto ciò non è comunicazione Farò un esempio chi mai si è posto il problema di interpretare le indicazioni di un termometro per la temperatura ambientale Perchè quindi dovremmo farlo nella comunicazione Per comunicare bisogna essere almeno in due Quindi comunicare è avere un rapporto interpretare è ragionare a proposito di un rapporto In questa fase meccanismi principali che vengono utilizzati sono la selezione dei dati percepibili l interpretazione dei dati percepiti Analizziamo ora le componenti del messaggio che sono l atteggiamento 65 il testo 15 ed il tono della voce 20 Le componenti non verbali del messaggio vengono molto spesso trattate come accessori ma da come potete ben notare non è assolutamente così Pensiamo un attimo ad un espressione del tipo un mascalzone un vero bastardo Possono esser facilmente trasformate in lusinghiere testimonianze di ammirazione stima e simpatia solo associando a queste un tono idoneo ed un opportuno atteggiamento altrettanto facilmente possono essere caricate di odio e disprezzo fino ad arrivare ad essere ingiurie da lavare con il sangue E fondamentale che per cercare di ottenere l effetto desiderato le componenti sia verbali che non esprimano lo stesso contenuto Tornando all esempio precedente se dico ad una persona sei un deliquente con atteggiamento aggressivo tono di voce irato e parolo offensive il 100 del messaggio totale sarà uguale ad aggressività Ben diverso se l atteggiamento fosse rilassato ed il tono della voce flebile Parte 3 L ASCOLTO Un altra componente essenziale nella comunicazione corretta è il problema dell ascolto Altra cosa strana penserete E statisticamente provato che arriva a destinazione solo una piccolissima percentuale di quello che diciamo Ciò per diverse dinamiche un livello di attenzione non costante mancanza di interesse nell argomento o in chi parla anche il modo in cui l altro comunica stanchezza distrazione etc La componente più interessante però è una sorta di schema filtro che inconsciamente poniamo tra noi e la comunicazione dell altro Pensiamo un attimo di incontrare la classica vicina poco gradita tanto per non usare un espressione più colorita non possiamo sempre farcela alla larga qualche volta dobbiamo darle bada fingendo per giunta interesse Automaticamente però ci poniamo in una situazione di non ascolto Ci diciamo chissà che idiozie starà per dire sicuramente non mi interessa e non ascolteremo al massimo ci limiteremo ad annuire qualche volta con il capo Cosa è riuscita a comunicarci la vicina Quanto di quel messaggio è pervenuto a noi Altri esempi di filtri possono essere mi interessa Le solite cose Nel rapporto coniugale potrebbe essere ecco ora mi parla del suo lavoro di sua madre sempre le solite cose sa che non mi interessa ma non posso sempre dirglielo devo far finta di ascoltare altrimenti si arrabbia Vediamo ora alcune asserzioni tipiche

    Original URL path: http://www.ciaoamore.info/blog/?p=165&replytocom=60401 (2016-04-24)
    Open archived version from archive



  •